31 Maggio 2021

Cosa succede alla nostra pelle con il passare del tempo?

Parliamo di cosa succede alla nostra pelle con il passare del tempo: la comparsa delle rughe!

Vediamo nel dettaglio cosa sono queste “antagoniste” di ogni uomo e donna e come si formano.

Infine, nel nostro Angolo del Benessere troverai la ricetta del Salmone al pesto di nocciole, una ricetta semplice e veloce da preparare a casa!

..

..

Cosa sono le rughe e come si formano?

.

Cosa succede alla nostra pelle con il passare del tempo? Ecco l’inestetismo che tormenta molte donne ma anche molti uomini, che per questo vogliono utilizzare prodotti cosmetici che ne possano ritardare la comparsa: le rughe!

Le rughe fanno parte di un processo naturale con il quale tutti noi, con il passare del tempo, dobbiamo “fare i conti” in quanto la nostra pelle nel tempo modifica il suo aspetto.

Intorno all’età di 25 anni la nostra pelle incomincia a perdere quella luminosità, l’elasticità e la compattezza legate alla riduzione della sintesi di fibre di collagene ed elastiche: elementi fondamentali e necessari per mantenere il tono,l’elasticità e la turgidità della nostra cute.

La zona del corpo che è più interessata da questo inestetismo è il viso, in particolare riguarda la zona della fronte, degli occhi e della bocca.

Rispetto ad una pelle giovane, in una pelle matura:

  • l’epidermide si appiattisce perdendo acqua e lipidi e si formano le prime grinze
  • il derma vede a poco a poco la diminuzione di fibroblasti, fibre di collagene ed elastiche, che diventano caotiche.

.

Il passare del tempo

..

Il processo di invecchiamento può essere di due tipologie:

  • Intrinseco ossia legato al normale processo fisiologico del nostro organismo, dovuto all’avanzare dell’età. Viene anche definito cronoinvecchiamento, dal greco krónos che significa tempo;
  • Estrinseco ossia legato a fattori esterni ed ambientali come fumo di sigaretta, alcol, stress, poco sonno, alimentazione errata e fotoinvecchiamento.

..

Ma quali sono i tipi di rughe?

..

Esistono varie tipologie di rughe che possiamo raggruppare in quattro grandi gruppi:

  • Rughe di espressione, che si formano in corrispondenza dei movimenti mimici del volto. Compaiono, di solito, intorno ai 30 anni e si concentrano ai lati della bocca, degli occhi e sulla fronte
  • Rughe gravitazionali: si presentano indicativamente dopo i 40 anni, quando le fibre elastiche e il collagene si riducono e non riescono più a conferire alla pelle un aspetto turgido. Comprendono i solchi tra il naso e le guance e tra labbra e guance, il rilassamento delle palpebre superiori, l’abbassamento delle sopracciglia
  • Rughe attiniche o solari: si formano a causa dell’eccessiva esposizione alle radiazioni UV, naturali (sole) o artificiali (lampade), nelle aree della pelle più esposte
  • Pieghe da sonno: sono unilaterali perché determinate da una prolungata postura che si assume durante il sonno. Inizialmente, queste rughe sono reversibili ma tendono a diventare più profonde e permanenti con l’avanzare dell’età.

Per prevenire le rughe dobbiamo adottare alcuni accorgimenti come evitare di:

  • bere una quantità eccessiva di alcol,
  • fumare,
  • esporsi al sole nelle ore più calde (tra le 11 del mattino e le 15 del pomeriggio),
  • seguire un’alimentazione corretta e
  • utilizzare prodotti cosmetici appropriati come il nostro Eye Serum, che trovi nel nostro SHOP.

Ricorda che la consegna è gratuita in tutta l’Italia e che riceverai i nostri prodotti a casa tua in 48h lavorative!

.

Nel nostro angolo del benessere parliamo di: Mangiare Sano!

.

Lumaca UDI_Ricette

.

Oggi riportiamo una ricetta facile da preparare a casa

fatta con con alimenti ricchi di antiossidanti,

quali il salmone e le nocciole,

ottimi alleati per prevenire le rughe!

.

.

*Ricetta: Salmone al pesto di nocciole

.

Ingredienti

  • 600 gr di salmone;
  • 80 gr di nocciole sgusciate;
  • 4 cucchiaini di pecorino grattugiato;
  • Qualche foglia di basilico;
  • 4 cucchiaini di olio extravergine d’oliva;
  • 2 limoni BIO;
  • Sale e pepe nero

Procedimento

Metti in un mixer le nocciole, il sale e l’olio, poi frulla per qualche secondo.

Aggiungi successivamente pecorino e basilico e continua a frullare fino ad ottenere un pesto fluido.

Disponi su un foglio di alluminio le fette di limone e adagia i filetti di salmone. Versa un pò di succo di limone, sale e pepe.

Chiudi i cartocci e mettili in forno facendoli cuocere per 10 minuti a 200 °C.

Quando saranno pronti adagiali su un vassoio e versa sopra il pesto di nocciole.

Il piatto è pronto, buon appetito!!

..

..

*Fonte: Beauty Food di Nicola Sorrentino e Pucci Romano

Share
error:
×

Powered by WhatsApp Chat

×